La magica metafora

La magica metafora

La forza dell’immaginazione (considerata la fonte della felicità  umana da Giacomo Leopardi), la creatività, la ricerca della bellezza, la capacità di creare una propria realtà, un proprio mondo e spazi autentici dentro il mondo esterno, sono tra gli ingredienti di questo meraviglioso fenomeno chiamato metafora.

Le stesse ci permettono di trovare infiniti possibilità e sentire la libertà d’animo e benessere in ogni momento della vita. Immaginiamo che fossimo un violino Stradivarius sul quale un virtuoso violinista sta eseguendo il Concerto per violino in Re maggiore di Ludwig van Beethoven. Quali vibrazioni! Quanta energia percepiamo attraverso quella nostra minuta cassa armonica plasmata in abete prezioso delle Dolomiti! Oppure vediamo di far diventare una splendida fisarmonica di Castelfidardo la nostra anima per un momento, riempiendo il nostro essere con una gioiosissima mazurka. Queste sono le mie metafore per l’anno nuovo: vibranti, speciali, unici, irripetibili esseri dell’universo, ognuno vibrando sulla propria onda, ma sempre in armonia con la grande sinfonia della terra. Questo anno del numero tripli 2: il numero dell’uomo e della donna, dello Yin e lo Yang, del bene e del male, dl positivo e del negativo, del giorno e della notte, delle cose che non possono esistere uno senza l’altro, dell’equilibrio delle cose… e dell’infinito. L’Infinito di Giacomo Leopardi ha compiuto 200 anni 2 anni fa, e i festeggiamenti per l’anniversario continuano, non solo a Recanati, ma nei cuori e nelle anime di tutti noi per sempre. Quella poesia metaforica e magica che ci invita a guardare oltre e dentro allo stesso tempo, che ci ricorda degli “interminati spazi” del nostro pensiero e della forza indefinibile dell’anima e dell’immaginazione. Come la musica, la poesia è una patria dell’anima, un luogo universale dove si uniscono le emozioni umani in un accordo complesso, ricco, luminoso e armonioso, dove tutte le note trovano il loro posto. Guardiamo, contempliamo, soffermiamoci, ammiriamo le infinite metafore che il mondo ci porge! Apriamo i nostri occhi poetici: siamo noi le stelle del nostro cielo!

Share this post with your friends!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *